Archivio

Formazione

10 Feb 2020

L’autorità Garante Privacy, con provvedimento del 9 gennaio 2020, ammonisce la Provincia autonoma di Trento per l’invio di una e-mail destinata, contemporaneamente e con gli indirizzi in chiaro, a sedici genitori di bambini non in regola con l’obbligo delle vaccinazioni.

Il Garante ha precisato che le informazioni contenute nella comunicazione della Provincia sono qualificabili come dati relativi alla salute dei minori. Tali dati possono essere trattati solo sulla base di un idoneo presupposto giuridico, rispettando i principi di liceità, correttezza e trasparenza nonché di minimizzazione, in modo sicuro e solo se adeguati, pertinenti e limitati rispetto alle finalità per le quali sono trattati.

L’e-mail andava dunque inviata a ciascun genitore separatamente, in modo personalizzato, o utilizzando lo strumento della copia conoscenza nascosta (ccn), per rendere ogni indirizzo riservato.

Di conseguenza l’Autorità, oltre ad aver dichiarato illecito il trattamento, ai sensi dell’art. 58, par. 2, lett. b) del Regolamento, consistente nella violazione degli artt. 5 e 9 del Regolamento, ha ammonito la Provincia affinché provveda a conformare i trattamenti di dati personali che comportano l’invio di comunicazioni a mezzo posta elettronica alle disposizioni e ai principi in materia di protezione dei dati personali.

Nel caso specifico il Garante ha tenuto conto del fatto che l’illecito è stato un primo e isolato evento, dovuto alla disattenzione di una dipendente. Si è trattato di un “primo e isolato evento” “a formazione istantanea e che, quindi, non si è protratto nel tempo” non dovuto a “comportamenti dolosi da parte della dipendente”, ma a “disattenzione” e, nel manifestare la massima cooperazione con l’Autorità, ha confidato “in una mancata applicazione di sanzione alcuna e, in via subordinata, nell’emanazione di un ammonimento”.

L’Autorità ha inoltre tenuto conto che la violazione gli è stata notificata dalla Provincia stessa, che, a seguito dell’accaduto, ha informato del fatto gli interessati, scusandosi e adottando atti e iniziative volte a sensibilizzare il personale al rispetto della disciplina dei dati personali:

«alle sedici famiglie coinvolte è stata inviata una raccomandata A.R: nella quale sono state informate dell’accaduto e segnalate le scuse dell’Amministrazione, nonché richiamata la necessità di riservatezza e il divieto di comunicare o divulgare i dati di cui sono venute a conoscenza». «Al riguardo non è pervenuta alcuna risposta/osservazione da parte delle famiglie».

(Fonte Garante Privacy)

29 Mar 2019
This is image included in the post content

Lo Studio Patrizia Meo è lieto di invitarvi all’incontro “Istruzioni GDPR. Cosa fare in pratica” di mercoledì 17 aprile, al fine di presentarvi le ultime novità in termini di adempimenti privacy.

 

DATA: mercoledì 17 aprile 2019

ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 18.00

SEDE: Biblioteca di Padenghe s/G, Via Roma, 4, Padenghe Sul Garda (Brescia)

DESTINATARI: imprenditori e professionisti, dipendenti che devono ancora adeguarsi al nuovo Regolamento Ue 2016/679 sulla privacy.

 

ARGOMENTI:

  • Conosciamo insieme il Regolamento UE 2016/679
  • Come predisporre un sistema di gestione privacy
  • Valutare e prevenire i rischi del trattamento dei dati
  • Videosorveglianza: come adeguarsi

 

RELATORI:

Patrizia Meo, Consulente privacy e DPO

Luisa Nizzola, Avvocato Foro di Brescia

Nino Papani, Consulente privacy e DPO

 

PERCHE` NON MANCARE: per avere un quadro semplice ma preciso in merito alle ultime novità sui principali adempimenti Privacy da attuare nell’ambito dell’attività d’impresa.

 

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA: entro venerdì 12 aprile 2019.

La partecipazione è libera e gratuita, ma l’iscrizione obbligatoria a causa di un numero di posti limitati, è opportuno segnalare la presenza compilando lo specifico modulo.

modulo adesione

Per maggiori informazioni: 0309900647

17 Nov 2017
This is image included in the post content

Regione Lombardia e Lombardia Informatica S.p.a. su impulso dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali organizzano il convegno dal titolo “IL GARANTE INCONTRA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Il nuovo Regolamento UE in materia di protezione dei dati personali – Sviluppi e impatti per i soggetti pubblici”.

L’evento si terrà il 4 dicembre 2017 dalle ore 9.00 alle ore 17.30 presso la sede di Regione Lombardia Piazza Città di Lombardia. Il convegno è rivolto a tutte le Pubbliche Amministrazioni del Nord Italia (Regioni, Enti e società del sistema regionale, Comuni, Province. Comunità Montane, Università e Enti sanitari) e altri soggetti pubblici interessati secondo le indicazioni suggerite dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

(http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/istituzione/Agenda/DettaglioEvento/Istituzione/attivita-istituzionali/garante-incontra-pa)

3 Apr 2017
This is image included in the post content
1 Mar 2017
31 Gen 2017