Recentemente la città di Udine, ha installato sessantasette nuove telecamere per garantire la sicurezza in città: il Comune di Udine ha deciso di ampliare il sistema di videosorveglianza installando altri impianti rispetto ai settantacinque già esistenti, con un occhio alle innovazioni tecnologiche che permetteranno il riconoscimento di mezzi e individui e, in futuro, quello facciale. «Si tratta del più grande intervento di questo genere nella storia della città, commenta l’assessore alla sicurezza, Alessandro Ciani.

Saranno implementati gli strumenti di video-analisi, come il riconoscimento di mezzi e individui (e un domani il riconoscimento facciale) sulla base di filtri come l’età, il sesso, gli abiti, l’orario, attraverso l’utilizzo di software di analisi forense, novità di questo intervento, che rappresenta una rivoluzione, perché ci permette una copertura omogenea su tutto il territorio udinese, garantendo una prevenzione efficace della criminalità e il riconoscimento di chi si è reso responsabile di illeciti

Le nuove telecamere saranno collegate alla piattaforma di videosorveglianza VMS (Video Management Server) Genetec Security Center già utilizzata dall’Amministrazione per la gestione delle attuali telecamere.

(Fonte: ilgazzettino.it)